Premio Marisa Bellisario

  
Si svolgerà il 20 giugno 2015 a Roma, presso lo Studio Rai Nomentano 5 di Roma la XXVII edizione del Premio Marisa Bellisario, con la cerimonia della consegna della Mele d'Oro.

Queste le premiate:
  • Scienze e Nuove Tecnologie a Fabiola Gianotti, Direttore CERN
  • Imprenditoria a Giovanna Furlanetto, Presidente Gruppo Furla, Francesca Lavazza, Direttore Corporate Image e Consigliere d’Amministrazione Lavazza, Lisa Ferrarini, Consigliere Delegato Gruppo Agroalimentare Ferrarini
  • per il Management a Cristina Balbo, Responsabile Direzione Regionale Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria della Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo, Cristina Scocchia, Amministratore Delegato l’Oréal Italia, Marisa Golo, Amministratore Delegato Calzedonia
  • per le Istituzioni a Roberta Pinotti, Ministro della Difesa
  • per l’Informazione a Paola Saluzzi, Giornalista e conduttrice
  • per Premio Internazionale è stato assegnato a Esperança Bias, già Ministro per le Risorse minerarie del Mozambico
  • Premio alla ReligiosaSuor Eugenia Bonetti, Presidente dell’Associazione “Slaves no more”
  • Premio Speciale a Rossella Orlandi, Direttore Agenzia delle Entrate
  • Premio alle Neolaureate in Ingegneria Informatica e Ingegneria Gestionale, grazie alle collaborazione di Lottomatica ed Enel è stato conferito a Giorgia Baroffio e Martina Botti
  • Il Germoglio d’Oro, è andato a Enrica Arena e Adriana Santanocito, Fondatrici di Orange Fiber, una start-up innovativa.
  • Il Premio “Azienda Women Friendly” è stato assegnato a Vodafone.


?
Come ogni anno, il Premio Bellisario si avvale dell’Adesione della Presidenza della Repubblica e di un prestigioso Comitato d’Onore. Ne fanno parte la Presidente della Fondazione Marisa Bellisario, On. Lella Golfo, Franco Bassanini, Marina Berlusconi, Lorenzo Bini Smaghi, Antonio Catricalà, Sergio Dompé, Maria Bianca Farina, Carla Fendi, Gabriele Galateri Di Genola, Patrizia Grieco, Cristina Messa, Carlo Messina, Livia Pomodoro, Marco Sala, Anna Maria TarantolaLuisa TodiniDonatella TreuUmberto Veronesi.



A consegnare l’ambita Mela d’Oro rappresentanti del Governo, delle istituzioni, del mondo dell’economia e dello spettacolo. A condurre l’evento Maria Concetta Mattei e Federico Russo.

A far da colonna sonora alla manifestazione Malika Ayane, in anteprima assoluta con il brano “Blu”, pensato e scritto per tutte le donne della Fondazione Bellisario.

Il premio è nato nel 1989, in ricordo di Marisa Bellisario. Un riconoscimento che ogni anno premia le donne che si sono distinte nella professione, nel management, nella scienza, nell'economia e nel sociale a livello nazionale ed internazionale.
La Mela d'Oro, che da sempre è simbolo del Premio Marisa Bellisario, è ispirata alla mela cotogna: frutto unico ed elegante, forte e deciso. Particolarità che caratterizzano le eccellenze femminili alle quali la Mela d'Oro è destinata e per le quali è stata ideata.

Una Mela preziosa, emblema di inalterabilità, di invulnerabilità e di fermezza: valori che permangono cristallizzati nel tempo e nello spazio, sospesi tra il passato ed il futuro, in un gioco costante e immutabile di luci ed ombre.